14.3.13

Intervallo


No, non aspettatevi la passacaglia di Haendel le vedute B/N di ridenti località italiane dei tempi del Duce.
«Intervallo» significa soltanto che almeno per oggi questo blog non farà altro che fare il ponte verso ALIA Evolution (che non si è spostata, è sempre qui, a sx) dove ho appena pubblicato un breve, brevissimo articolo su uno scrittore, disegnatore, scultore e diosolosacosaltro: Fabio Lastrucci. 
Potevo far finta di nulla se uno scatenato Nick, nel nome della sua napoletanità da esiliato, va a intervistare uno degli autori della leggendaria ALIA? Potevo? No, non potevo. 
Ovviamente, dal momento che il mio ben noto e famigerato SuperIo non mi accompagna nelle mie incursioni su AE, è possibile che mi sia macchiato di numerosi peccati, come risultare eccessivamente sentimentale, sdolcinato, patetico, imbarazzante, commiserabile... 
...
O forse no. 
Io comunque andrei a controllare. 

 

6 commenti:

cily ha detto...

Sto seguendo con grande interesse tutta l'attività che stai avviando su ALIA anche se non ho ancora mai commentato.
Corro subito a vedere!

Maxciti ha detto...

@Cily: eccellente. Rimango in attesa di tuoi eventuali (e graditi) commenti.

Nick Parisi. ha detto...

Grazie per il link caro Massimo.

Maxciti ha detto...

@Nick: cosa si dice in questi casi? «Dovere», direi.

Lady Simmons ha detto...

Non sei mai patetico, imbarazzante, commiserabile!!! MAI!!!

Sentimentale e sdolcinato si, ma sono belle cose...!

Maxciti ha detto...

@Lady Simmons: tu sei gentile, come sempre, ma personalmente ho un indicatore che per comodità chiamo SuperIo che mi mette in guardia tutte le volte che mi avvicino pericolosamente a un sentimentalismo un po' comico. Da ragazzino - 8-9 anni - ho passato qualche anno in una città meridionale dove il pernacchio era l'atteggiamento antiretorico preferito contro l'esibizione del propri sentimenti. E così mi sono vaccinato...