7.4.16

La presentazione di ALIA Evo 2.0


Succede. 
Si fa un libro e bisogna fare una presentazione ufficiale, cittadina, regionale, nazionale, se possibile galattica. 
E noi ci stiamo organizzando. 
Non proprio galattica, ma quasi. 
Infatti sabato 16 aprile, alle ore 16.00 presso il Mu.Fant., Museo del Fantastico e della Fantascienza di Torino si terrà la prima presentazione di ALIA Evo 2.0.
Non scomodatevi a prendere appunti già ora, ripeterò luogo e ora più sotto. 
Che cosa si fa a una presentazione?
E, soprattutto, cosa si fa se gli autori coinvolti sono ben 17?
Mancando un sistema di teletrasporto mancheranno alcuni autori che abitano lontani dal Piemonte, questo è ovvio, e questo ci risparmia se non altro di correre il rischio che siano più gli autori degli spettatori... 
«Non si fa così la pubblicità a un incontro!»
Hai ragione, hai ragione.
Fate conto che non abbia scritto le ultime quattro-cinque righe.
Dicevamo. 
Cosa si fa, eccetera?
Beh, si racconta la lunga storia di ALIA, per iniziare, una storia lunga e non facile. Un'impresa che, a partire dal 2003, è costata tempo (tantissimo) e soldi (un po' meno di ciò che si penserebbe, ma comunque tanti). 


Quindi si presentano uno ad uno gli autori coinvolti, sprecando due parole anche per i curatori, e si leggono brani tratti dall'antologia. 
Nel caso segue dibattito. 
O se nessuno ha nulla da aggiungere, NON segue dibattito. 
La cosa piacevole della presentazione è che dà l'occasione ad alcuni degli autori di incontrarsi fisicamente. Già, perché tutto il lavoro di editing, composizione, contatto con gli autori è avvenuto tramite web, essenzialmente a mezzo FB ed e-mail.
Ulteriore piccolo particolare, a leggere i brani penserà la mia splendida, meravigliosa, deliziosa... troppo? Va bene. Allora, a leggere i brani sarà mia figlia. Sempre che non tagli la corda prima, dal momento che ha ancora qualche problema a rendersi personaggio pubblico. 
Ma noi faremo in modo che ci sia. 
«Sì, va bene, tutto bello, ma i libri? Si è mai vista una presentazione senza libri?».
Vero. 
Allora diciamo che porteremo qualche copia degli ALIA usciti in precedenza. 
E poi porteremo ALIA Evo 1.0 e ALIA Evo 2.0. In tutti i possibili formati. E li metteremo in vendita. Su lussuose pendrive con il segno di ALIA al prezzo straordinario di € 5,99 cadauna. 



Non è male, ammetteteto. 
Lo so, è buffo avere a disposizione uno spazio virtuale senza dimensioni e poi ridursi a venderlo su pezzi di plastica e metallo, ma alla mia età ho imparato che nella vita bisogna essere elastici. 
Quando ad avere ALIA Evo 2.0 su carta, sarà per un'altra volta. Non come dire «Ma mi faccia il piacere» ma come dire «ci stiamo pensando».
E con ciò dovrei aver finito.
Riassumendo: 

SABATO 16 APRILE 2016
ORE 16.00 - 18.00
PRESSO IL MU.FANT. Museo del Fantastico e della Fantascienza di Torino 
V. Reiss Romoli 49b
Presentazione di ALIA EVO 2.0
Con lettura di brani tratti dall'antologia. 
NON MANCATE!!!! 

14 commenti:

Francesco Troccoli ha detto...

Sarò con voi con tutto me stesso, da Roma. In bocca al lupo e buone letture! Saluti cari a Silvia e Davide del MuFant.

Massimo Citi ha detto...

@Feancesco: e noi ti penseremo, con la massima concentrazione. Chissà che la telecinesi non funzioni...

Nick Parisi. ha detto...

Mi dispiace che sarò lontano, però vi pubblicizzo un poco in giro l'incontro!

Massimo Citi ha detto...

@Nick: sei un tesoro, come sempre. Ah, no, cribbio, non dovevo lasciare intuire qualcosa del nostro essere amiketti di tastiera. Calma, riproviamo. La ringrazio, Messer Nick. E ossequi alla signora.

morbidiapprodi ha detto...

La distanza è sempre un problema per me, ma mi associo spiritualmente a tutti gli amici Alioti. Godetevi l'incontro!

Massimo Citi ha detto...

L'Italia è un paese troppo lungo per essere anche civile. Ma faremo una presentazione di ALIA anche a Napoli, me lo sento. O quantomeno a Roma.

Il Menestrello ha detto...

Io dovrei aver girato tutti i turni, pagato tutte le mazzette, rapito tutte le donzelle e fatto minacce a sufficienza da esserci!

Massimo Citi ha detto...

@Menestrello: e noi saremo ben contenti di vederti e di darti asilo contro gli scherani del signore. Un abbraccio.

Fumetti di Carta (Orlando Furioso) ha detto...

Io ci sarò eccome!
Anzi, vengo insieme ad una delle autrici :)
Ci vediamo Sabato 16.

...sarà dura farmi autografare l'e-reader... :))

Recenso ha detto...

Acci, mi fate venire voglia di salire, sei ore di treno...
Comunque, ottima l'idea delle pendrive. Da brevettare :)
Valeria Barbera

Massimo Citi ha detto...

@Orlando: cercheremo di scrivere piccolo, piccolo, piccolo, piccolo... Un firma da ape.

Massimo Citi ha detto...

@Valeria: effettivamente sei ore di treno non sono poche, anche se al termine del viaggio c'è il proverbiale secchio d'oro. Se non ce la fai sappi comunque che spiritualmente sei con noi. Un abbraccio.

Glò ha detto...

Sarebbe bello poter essere lì con voi! Buona presentazione!!! ^_^

Massimo Citi ha detto...

@Giò: grazie! Magari ci sarà un'occasione un'altra volta, chi può dirlo? *_*