2.4.13

Amarena e altre storie


Come ho spiegato già un po' di tempo fa, conosco Mario Giorgi da qualche anno. Abbiamo collaborato a produrre alcuni ALIA (qui potete vedere l'elenco completo), e alcuni Fata Morgana, Mario ha pubblicato alcuni libri - tra cui Codice, vincitore del Premio Calvino  nel 1983... ma queste sono tutte cose già dette. Un po' più interessante l'attuale attività di Mario e i libri che ha pubblicato nel frattempo, Amarena, Configurazione Alieno e Con il canto.
L'idea di questo post mi è nata dall'invio, da parte di Mario, dell'antologia Amarena, in vendita a un prezzo ridicolo qui. A questo punto dovrei, si suppone, spiegare che non lo faccio per ricevere 10 eurocentesimi o un quarto di pollo allo spiedo o un chupa-chupa per ogni copia venduta. Ma siamo grandi, al limite adulti, quindi non lo farò. Anni fa, quando esisteva ancora la libreria Mario mi mandò anche Configurazione Alieno, per una possibile pubblicazione. O forse semplicemente per simpatia personale. Fatto si è che qui, di seguito, presenterò in breve i due libri in questione, il primo letto proprio in questi giorni e il secondo letto a suo tempo - e riletto di recente.
Amarena è un'antologia in formato .pdf, 88 pagine in totale, prezzo  2,99 euro. Sei racconti: Amarena, Lara, Sabina, Lavinia, Due piani sopra e Dessert Doxa. Il primo, Amarena, è la storia di un amore - o forse anche solo un'amicizia, un'intimità, una vicinanza - che non riesce a iniziare:

Lei si muoveva, diceva qualcosa, ma io non ascoltavo. Si stirava mollemente e piegava la testa [...] Io credevo che lei fosse indifesa, che fosse una donna debole. Pensavo che avesse bisogno di un po' di calore, ma io non ero il tipo adatto, Credevo di non essere interessante per lei. 

Inchiodato al suo "non credo di essere interessante per lei" il protagonista, in apparenza il più debole della coppia, rivela lentamente la sua aridità, la sua incapacità di comprendere ma anche la sua impotenza, la maledizione che rende i suoi pensieri inutilmente circolari. Un racconto breve ma penetrante, doloroso come una sera nel parco in attesa di qualcuno che non verrà.
Lara, con la protagonista che dà il suo nome al racconto, è la storia di un incidente avvenuto molti anni prima, qualcosa che ha bloccato i suoi pensieri, che ha messo tra parentesi la sua vita, rendendola l'eco di una frase sentita troppe volte da bambina: "L'acqua del mare ti farà bene. L'acqua del mare di farà bene". 
Il racconto fotografa il momento della memoria e dello smarrimento, dell'angoscia di una possibile ripetizione

E lei? Lei ha quasi tentato di affogare sua figlia. Quasi. Non lo ha voluto, non lo ha neanche pensato, ne è sicura. Eppure...
 
Un racconto quietamente disperato, che si fatica a dimenticare. 
Sabina è una giovane archeologa che a rinunciato alla professione per diventare un professore di periferia di filosofia. Una rinuncia costosa ma inevitabile, si finirà per convenire. Lavinia è un semplice equivoco, una storia d'amore poco credibile condotta molto oltre la sua possibile fine. Magistrali i lunghi, oziosi e feroci ragionamenti e autoassoluzioni del protagonista che si ostina rabbiosamente a inseguire una donna inafferrabile. Due piani sopra è il racconto di un incontro evitato per pura presunzione intellettuale e che il tempo, "quindici anni", renderà disperatamente prezioso e ormai perduto. Dessert Doxa, infine, è la cronaca di un monologo interiore condotto durante una discussione tra amici, il sismogramma attentamente accurato di una violenza nascosta che attraversa tutti gli anodini "gruppi di amici" che ognuno ha frequentato. Un racconto affascinante quanto defatigante.
Tutto ciò merita la fatica di spendere 2,99 euro? Beh, fate un po' voi. Tenendo conto si tratta del prezzo di una mediocre rivista o di un primo discutibile in un bar anonimo, direi che è un ottimo modo per spendere i vostri soldi. L'indirizzo per ordinarlo è riportato sopra.  

 

Configurazione Alieno è una vicenda dai contorni tipicamente fantascientifici. Il luogo un centro di studio di un'Europa futura, Altro Spazio - cinquanta, sessant'anni nel futuro - e l'umanità rappresentata è suddivisa in quattro categorie:  esseri vivi, esseri semivivi, esseri artificiali, esseri virtuali.  Sono avvenuti alcuni "incidenti" non ben definiti ma chiaramente del genere eco-catastrofico e uno dei compiti di Altro Spazio è quello di 

[...] accogliere ed esaminare un numero incalcolabile di soggetti di non facile classificazione. Mutanti, mutilanti, ricambi, replicanti, neovampiri, avatar, geishe, idrokamikaze e perfino quattro veteroastronauti [...]  

Poi un giorno ad Altro Spazio risorge un alieno, un ex-cadavere di forma innegabilmente umana ma a suo mondo inaccettabile. E dopo di lui altri "alieni", inspiegabilmente risorti dopo incidenti mortali, forse "lunari", come si autodefiniscono, forse derivati da "ricambi", forse... Una vicenda in apparenza legata alla fantascienza più "classica", ma anche sottilmente parodistica e prondamente straniante. Un buon lavoro, lo giudicai a suo tempo, e anche la recente rilettura non mi ha fatto cambiare parere. Diciamo che quando si parla di sf "italiana" sarebbe bene aver sottomano questo Configurazione alieno, tanto per avere un buon punto di partenza. Il libro si può acquistare qui per 3,99 euro.
...
Un'ultima, curiosa nota. Ho steso questa recensione passando dalla tastiera del pc al tablet, dove ho la copia del romanzo, all'e-reader dove si trova l'antologia. Una trionfo di elettronica per un prodotto perfettamente tradizionale come un paio di libri. Questo, compreso il banale fatto che la recensione uscirà in un blog, penso voglia dire qualcosa di preciso sulla nostra lingua e sul nostro futuro. Ma per il momento non so ancora dire cosa.  

2 commenti:

Salomon Xeno ha detto...

Leggo sempre con interesse i tuoi commenti sui libri, anche se so che poi potrebbe venirmi voglia di leggere ciò di cui parli. Sono molto interessato a questo Amarena, non è escluso che decida di procurarmelo!

Massimo Citi ha detto...

@SX: mi dispiace di indurti in tentazione, ma mi sembra una saggia idea, soprattutto tenendo conto della tua curiosità ;-)