27.11.12

La testa fra le nuvole, ovvero dannatamente steampunk...



L'avevo preannunciato qui, probabilmente con un anticipo eccessivo, ma non è stata del tutto colpa mia. 
In realtà nei giorni successivi mi sono trovato a dover fronteggiare un'ispezione da parte del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, con la susseguente necessità di aggiornare tutti i libri sociali e i libri IVA della società, che - pur se moribonda o decisamente morta  - evidentemente poteva ancora creare qualche sospetto nell'occhiuta Polizia Zarista, pardon, nella brillante burocrazia italiana. Mentre  raggranellavo i dati per il ministero, nel frattempo annotavo le ultime operazioni, compivo gli ultimi pagamenti, inseguivo gli ultimi creditori, distruggevo alla presenza di un funzionario di banca la carta di credito aziendale. 
Il tutto negli ultimi quindici giorni. 
Oltre a questo il file della novella (+ lungo di un racconto, ma + breve di un romanzo) mi ha dato numerosissimi grattacapi, fino alla comica assurdità di essere considerato validate per epubcheck 2 ma non conforme per LuLu...
Ma alla fine ce l'ho fatta e la mia storia «Verniana» è ora disponibile per lo scarico gratuito. 
Nulla di che, sia chiaro, soltanto un piccolo omaggio a un grande autore, scritto con uno stile mimetico (per ciò che mi era possibile) e con una sottile ironia in parte tipica di Jules Verne, in parte del tutto anacronisticamente personale. 
...«A chi il cielo?»
«A noi!»
 Appunto. Anacronisticamente personale. 
Buona lettura a tutti!
Per scaricare la novella potete cliccare 


o scaricarla direttamente dall'angolo in altro a sinistra della homepage. 

 

12 commenti:

Salomon Xeno ha detto...

Questa l'aspettavo!
Trovo curioso che Lulu abbia criteri più stringenti rispetto alla validazione - come anche il fatto che mi faccia effettuare una "transazione" da 0 dollari e specifichi che non sarò rimborsato in caso di... boh?
Comunque, confido molto nelle tue abilità mimetiche. Con i gotici ti è andata bene, vediamo se sei riuscito a ingabbiare anche il vapore.

Marcella Andreini ha detto...

...e invece perchè io non riesco a scaricarlo, nonostante abbia seguito le indicazioni Lulu? Riproverò...

S_3ves ha detto...

Giusto, il cielo "A noi", come Marte secondo Guzzanti. Comunque "La testa fra le nuvole" ha un sapore "femminista" che – detto con rispetto del "grande" autore di fantascienza – lui, il Verne, non se lo sognava nemmeno.

Nick Parisi. ha detto...

Ti farò sapere il mio giudizio.;)

cily ha detto...

Che lettura golosa!
Io non avevo capito che lo avresti pubblicato a breve perciò è una bellissima sorpresa.
Sono curiosissima. Eppoi ovviamente ti manderò una mail fiume delle mie con un po' di feedback sia su "ciò che il mare mi ha restituito" sia su questo.
E sarà molto bello perchè non riesco ad immaginare due racconti più diversi letti così vicini... :)

Maxciti ha detto...

@SX: Effettivamente nemmeno io ho capito come funziona davvero LuLu. I lavori che ho pubblicato mi sono costati, poco a tanto, una certa fatica. Ma per il momento non riesco a decidermi a cambiare «marchio», anche se non lo escludo con la versione e-pub dei libri di CS_libri. Quanto al racconto spero di essermela cavata, ma ogni decisione in proposito spetta a te e a chi mi leggerà.

Maxciti ha detto...

@Marcella: spero che nel frattempo ti sia riuscito lo scarico. Ti ricordo, comunque, che il racconto è disponibile anche come .pdf, passando dal primo post: (http://fronteretro.blogspot.it/2012/11/dannatamente-steampunk-e-un-rubinetto.html). Nel caso di problemi, comunque, puoi scrivermi.

Maxciti ha detto...

@S_3ves: ovviamente un personaggio femminile raccontato nel 2000 deve essere un po' più vitale e indipendente che nel 1890. Quanto al curioso rapporto tra fascismo e steampunk - un rapporto fatale, perlomeno qui in Italia - penso che meriti qualche ulteriore riflessione.
Magari arrivando dalle parti dell'U.k.r.(onia) ; )

Maxciti ha detto...

@Nick: l'aspetto con curiosità. So che sei un buon lettore ed è un vero piacere averti rifilato qualcosa di mio da leggere.

Maxciti ha detto...

@Cily: rimango in attesa della tua e-mail e mi fa comunque piacere averti sorpreso. Indubbiamente i racconti sono parecchio diversi, anche se l'autore è sempre lo stesso... ma ricordo che quando lo pubblicai mi nascosi dietro un nom-de-plume per non scombussolare troppo i miei lettori.

Lady Simmons ha detto...

Ma che regalo di Natale stupendo è? Corro a scaricarlo!

Maxciti ha detto...

@Lady Simmons: ti ringrazio per il tuo entusiasmo che spero di cuore di non tradire. Si tratta soltanto di una novella scritta «copiando» lo stile di Jules Verne. Buona lettura e buon divertimento!