21.11.12

A Roma, dal 5 al 9 dicembre...



... C'è «Più libri, più liberi», la rassegna annuale dedicata alla piccola e media editoria.
Un evento davvero importante, prima di tutto perché attira i lettori genuini e convinti, secondariamente perché raggruppa tutti gli editori di «proposta» e presenta una varietà vastissima di titoli e, in ultimissimo luogo, perché ospita anche i libri editi da CS_libri, una ventina di titoli tra i quali tutti gli ALIA tuttora disponibili. 
Ora, dal momento che con questo blog sono vicino anche ad alcuni amici romani & romane, ne approfitto indegnamente... 
Personalmente non sono mai andato a «Più libri più liberi», evento che cadeva in dicembre, mese terrificante per chiunque abbia un negozio e quest'anno non riuscirò comunque ad andarci, giusto perché debbo comunque chiudere la società, chiudere la partita IVA della medesima e fare la dichiarazione di cessazione dell'attività. Ma ho comunque saputo da amici seri - e quando dico seri, intendo seri - che si tratta di un'iniziativa davvero meritevole, paradossalmente anche più del Salone del Libro di Torino, infestato e appesantito dai troppi grossi e grossissimi editori che impongono ai piccoli e piccolissimi editori location pidocchiose e ultraperiferiche.
Nel 2013 comunque, conto di essere anch'io della partita. Quattro giorni a Roma, in una pensioncina a mezza stella, mangiucchiando un paio di toast al giorno... sì, la Casa Editrice può permetterseli. 

 

6 commenti:

Nick Parisi. ha detto...

Magari pubblicizzo la cosa. ;)

Salomon Xeno ha detto...

Ne ho sentito parlare giusto quest'anno, naturalmente non potendoci andare. Ti auguro (alla CS_libri) molta più visibilità rispetto al MiBFair!

Maxciti ha detto...

@Nick: sarebbe un'ottima idea, non tsnto per la CS quanto perché gli editori - questi editori - meritano attenzione.

Maxciti ha detto...

@SX: quella di Milano è stata una pessima iniziativa - ho venduto in tutto 1 (un) libro,giuro -, ma anche perché boicottata dai grandi editori milanesi, Mondadori, Feltrinelli e Longanesi davanti a tutti. Dietro loro pressione è stata ritirata l'adesione della regione Lombardia... L'editore che ha curato l'iniziativa è stato in seguito accusato di pubblicare libri pagati dagli autori, come se fosse l'unico a farlo. Una cosa che non so se definire più stupida o più feroce.

cily ha detto...

Grazie per la segnalazione!Non sono mai riuscita ad andarci e non sono sicura di farcela quest'anno perchè il piccolo sta ancora a casa con me ed è sì piccolo ma non abbastanza per la fiera.
Se avesse un 4 mesi di meno...ora cammina ed è un disastro!!!
L'anno prossimo certamente sarò della partita...però chissà...se mia mamma mi tenesse il piccoletto...anche quesst'anno potrei provare...
Vediamo, mi piacerebbe molto!
E in ogni caso grazie della segnalazione!

Maxciti ha detto...

@Cily: è stato un piacere segnalartelo. Perlomeno qualcosa di utile per amici tanto lontano. Penso ci siano anche i miei amici di Carocci, slla fiera. Nel caso - ci andassi e loro ci fossero - porta loro i miei saluti. Se poi la mamma non potesse tenere il piccolo (grande risorsa le nonne, comunque) ci vedremo di persona nel 2013!