9.4.12

It's a new day


Il 6 aprile abbiamo ufficialmente dichiarato chiusa la società, la C.S. Coop. Studi, nata nell'autunno del 1975, è definitivamente scomparsa. A curare quel che resta rimane un liquidatore, il sottoscritto, che dovrà tacitare i creditori, pretendere dai (pochi) debitori, curare gli aspetti legali e contributivi, raggranellare qualche denaro a favore dei due dipendenti, saldare le tasse che rimangono da pagare e chiudere le ultime pendenze entro la fine dell'anno. 
È un compito che mi sono assunto per semplice coerenza. Dopo aver tirato la carretta per tutti questi anni, era il minimo, anche se dio solo sa che ne avrei fatto volentieri a meno. 
Tutto ciò detto su ciò che si è chiuso, parlerò per un momento per quello che rimane.
La casa editrice, per esempio. 
CS_libri è un marchio librario che la società semidefunta mi fatturerà e che quindi diventerà a tutti gli effetti mio. La collane Fata Morgana, ALIA, Nobile & Disperata e tutti i titoli prodotti in questi anni resteranno a mio carico. Ecco, un buon punto di partenza, per esempio, potrebbe essere quello di trasformare in e-book tutti i titoli in via di esaurimento e offrirli a prezzi variabili da 1,99 euro a 4,99 euro a pezzo. O, nel caso del mio titolo - In controtempo - offrirlo gratuitamente ai lettori. In ogni caso non mi preoccuperò eccessivamente di evitare le copie fraudolente. In fondo sono ragionevolmente certo della qualità di ciò che offro e confido sulla sostanziale onestà di chi ha intenzione di leggere ciò che è uscito sotto nostra responsabilità. Non sono né Mondadori né Feltrinelli né Longanesi, non ho problemi di personale né di distribuzione e quel poco che riuscirò a raggranellare sarà, una volta pagate le tasse, mio e di chi collaborerà con me. 
La spedizione a domicilio ai lettori continuerà con i criteri sempre utilizzati dalla CS, ovvero senza spese a carico del lettore e con pagamento a mezzo bollettino di c/c postale. Interessante notare che in questi ultimi dieci anni abbiamo inviato più o uno un migliaio di libri in tutta Italia e abbiamo avuto in tutto due casi di lettori morosi, ovvero che non hanno versato il dovuto presso qualsiasi ufficio postale. Una percentuale che credo possa impensierire chi è convinto che siamo un popolo di individui furbetti e disonesti. Questa idea, quella della spedizione sperando nell'altrui onestà, è stata a suo tempo mia e, pur essendo stata accolta con non poche perplessità, ha funzionato. Non c'è quindi motivo di cambiare direzione. 
Continuerà anche la produzione di nuovi libri. Con un'ulteriore ALIA, per esempio, che potrebbe uscire per la metà-fine del 2013, e con qualche nuovo libro. Uno mio, ad esempio, dal momento che il libro precedente è stato - da un punto di vista strettamente economico-finanziario - un moderato successo. Nulla di eccessivo o di costoso - non ho le risorse - ma qualcosa di buono sarà possibile pubblicarlo. Il lavoro per la CS mi ha lasciato numerosi contatti con altri editori, traduttori, autori che sarebbe quantomeno sciocco non provare a utilizzare.
LN-LibriNuovi zero
Per comunicare con il mondo utilizzerò, tra gli altri, il blog fronte & retro, anche se è probabile che con l'autunno varerò un sito per CS_libri. Accanto a questi ci sarà, come sempre, il blog di librinuovi-out-of-print al quale sto lavorando con Silvia Treves e Franco Pezzini, dove continua il lavoro di recensione e cominciano a comparire i primi interventi, quelli di Fabrizio Foni e Claudio Gallo, storici della letteratura fantastica italiana, e quello di Vittorio Catani, tra i maggiori autori di sf italiana, con un intervento sufficientemente polemico sul panorama sf italiano. 
Nei prossimi giorni, diciamo fino alla prossima domenica non ci sarò. Me ne andrò in montagna a meditare e forse a progettare. 
Di sicuro posso dire che non ho intenzione di fermarmi con la fine della CS. In fondo la parte più divertente del nostro lavoro era proprio nella creazione di nuovi libri e sarebbe molto triste smettere proprio adesso. 
...
Chiunque abbia intenzione di comunicare con CS_libri, proporre un libro o ordinarne uno, potrà farlo con l'indirizzo della casa editrice:  
cs_libri[et]fastwebnet.it 
o con il mio indirizzo personale 
massimo.citi[et]fastwebnet.it.
Chi intende collaborare con LN on line o intervenire sul blog può scrivere a 
coordinatori[et]librinuovi.info o a 
redazione[et]librinuovi.info 
Siamo vivi, insomma. 
Ed è un nuovo giorno. 


.

6 commenti:

Nick ha detto...

La cosa mi fa piacere, nei prossimi giorni pubblicizzerò la tua decisione di mantenere viva la casa editrice.
Mantengo la mia promessa, quando deciderai di far partire il nuovo numero di ALIA, quel certo racconto te lo metto a disposizione, se lo vorrai.

maxciti ha detto...

@Nick: come no. Sai come la penso sui tuoi scritti e non ci ritorno sopra. La casa editrice è viva. E io pure : )

Lady Simmons ha detto...

Max, è bello che tu continui in modo diverso le tu attività.
Ottimi progetti, davvero.
Ci tengo a continuare ad essere nella newsletter e se hai “rimanenze” di libri della libreria hai pensato di venderli?
Non parlo dei prodotti della casa editrice, ma proprio dei libri contenuti nella libreria.
LA tua spedizione “ a fiducia” è fantastica. Molto British, per certi versi.

maxciti ha detto...

@lady simmons: ti rispondo sotto 20 cm di neve... sono in montagna e fino a domenica non rientro. Anche la connessione che ho qui è alquanto ballerina e non so fino a quando riuscirò tenerla in piedi.
I libri contenuti nella libreria sono andati quasi tutti, in un modo o nell'altro ma ti manderò, se vuoi, un elenco dei titoli tuttora disponibili. In quanto alla spedizione gratuita è uno dei miei pochi motivi di vanto :)

TIM ha detto...

qualche buona notizia in giro continua a sentirsi, tutto merito di gente come te che crede ancora in quello che fa e ci crede fino in fondo. Ottima scelta quella di mantenere la casa editrice viva nonostante la crisi. auguri che da questa decisione venga fuori ancora molto di buono!

maxciti ha detto...

@Tim: io ci spero, anche se non sono troppo ottimista. Ma essere ottimisti di questi tempi assomiglia un po' a essere farlocchi e quindi... Sono testardo anche perché, tutto sommato, non so fare molto altro e quindi non mi resta che puntare sulla casa editrice. Ogni passo avanti in questa direzione, comunque, lo potrai leggere qui. Grazie, comunque, e rimani da queste parti.