21.9.13

Un post inatteso


Non mi aspettavo di scrivere qui, oggi.
No, in verità mi preparavo a pubblicare un'altra puntata de Le bambole in volo, nulla di più. Ma oggi è avvenuta una cosa per me inattesa e quindi eccomi qui a scriverne. 
Qualche tempo fa scrissi a Lorenzo Baravalle, titolare del sito di Dudag, proponendomi in qualità di autore. Lorenzo, infatti, è un editore di un tipo particolare e Dudag è «La tua casa editrice online». Ci scambiammo qualche e-mail e verso la fine di agosto gli inviai copia (per l'ennesima volta rivista durante le vacanze estive) di un mio romanzo, titolo «U.K.R.», nato per 1993 - cioè vent'anni fa - e poi più volte ripreso, sistemato, corretto, accorciato, allungato, bagnato e asciugato. U.K.R. ha partecipato (perdendo) a almeno due o tre concorsi tra i quali il Premio Calvino, è stato inviato a un certo numero di editori in qualche modo affini al suo tema - U.K.R. è un romanzo di Ucronia - con esiti umilianti. Avrei dovuto, probabilmente, gettarlo via, ma ogni volta lo rileggevo, cercavo di capire che cosa non avesse funzionato, lo mutilavo e lo ricostruivo, comunque conscio che l'Ucronia non ha mai goduto di particolare interesse in Italia (in quanti hanno letto Contropassato prossimo di Guido Morselli?) e che le mie possibilità di trovargli un posto erano, come per un figlio sfortunato, decisamente scarse. 
In questo ventennio ho dato da leggere U.K.R. a una quantità ragguardevole di persone, ricavandone una valanga di osservazioni, critiche e commenti che mi hanno spinto a lavorarci sopra ancora un po'. Gli ultimi in ordine cronologico ad aver voglia di imbarcarsi nella lettura di U.K.R. sono stati Alessandro Defilippi, che mi ha spinto a definirne meglio origine e intenzioni, e Cily. Quest'ultima in particolare è stata particolarmente preziosa, dal momento che è intervenuta sul testo, mettendone in luce gli aspetti meno riusciti e invitandomi a lavorarci su. 
Ieri sera ho ricevuto l'e-mail da Lorenzo Baravalle che mi comunicava la sua approvazione e la pubblicazione oggi stesso del mio romanzo. 
Così eccomi qui a comunicare a tutti gli amici che da oggi sul sito: http://www.dudag.com/ è disponibile il mio romanzo in forma di .epub e di .pdf. Un romanzo di 319 pagine, «un mistero destinato a sciogliersi soltanto nelle ultime pagine», potrei scriverne. In vendita a 1,00 €.
...
Il mio problema più serio è la fatica di presentarlo, tanto più dopo l'immane fatica di scriverlo. 
Si tratta di due vicende parallele, l'una ambientata in un'Italia degli anni '80,  dove il fascismo e gli alleati hanno vinto la guerra anticomunista contro la repubblica dei Consigli Tedesca, e l'altra in Germania, dove un gruppo di scienziati cercano di resistere alla deriva politica di estrema destra in corso. Un informatico italiano e una matematica tedesca cercano di capire, lavorando a migliaia di chilometri di distanza, che cosa c'è dietro i «messaggi-colore», qual è la loro origine, chi li scrive e perché sono basati sulla matematica dei frattali. I loro sforzi, condotti entro una realtà che appare sempre meno conoscibile, giungeranno a una conclusione sorprendente, le cui radici si trovano negli anni della guerra e nelle ultime armi utilizzate dal defunto regime comunista tedesco. 
...
Ecco, mi sono coperto di ridicolo cercando di condensare un romanzo in poche righe. Ma voi se ne avete voglia, scaricatelo. Vale di più, spero, della mia faticosissima presentazione... 


9 commenti:

Nick Parisi. ha detto...

Complimenti amico mio!!!!
Sono contentissimo per te!

Massimo Citi ha detto...

Sei davvero un amico. Spero tu abbia il tempo e la voglia di scaricare il romanzo. E tieni conto che nel caso non ti piacesse potrai anche vendicarti.

Marcella Andreini ha detto...

Grande Max! Ti ho condiviso su fb,twitter e G+. Spero che la tua "creatura" ti dia tante soddisfazioni!

Massimo Citi ha detto...

@Marcella: grazie di cuore. Lo spero anch'io e soprattutto spero che regali qualche momento di passione ai suoi lettori.

cily ha detto...

Ma che grande notizia!
Finalmente UKR arriverà ai lettori!
Questa è proprio una bella cosa perchè è un gran bel romanzo.
E adesso che lo hai finito non vedo l'ora di leggerlo.
Lo scarico e ti farò sapere...
In ogni caso sei stato davvero bravo a vincere la tua "timidezza" e a metterlo in circolazione.
Riesco ad immaginare la preoccupazione dopo averci lavorato tanto su.

Massimo Citi ha detto...

@Cily: colpa o merito anche tuo. I tuoi consigli mi sono stati preziosi, anche se - per la verità - non li ho seguiti proprio tutti. Grazie per lo scarico, sono altri 0,50 € che contribuiscono al pranzo al cinese per la famiglia. Ovviamente dal momento successivo alla spedizione ho cominciato ad avere dubbi deprimenti e presagi di rovina, ma non me ne stupisco, la mia "timidezza" è in realtà complesso di persecuzione del quale non mi libererò mai. Un abbraccione!

Salomon Xeno ha detto...

Che dire, complimenti!
Ti offro volentieri un caffè (anche se a te ne arriverà mezzo)!

Salomon Xeno ha detto...

Vabbè, ci ho provato.
Ogni volta che uso la carta, dimentico il SecureCode e devo capire come sbloccarla.
Per il caffè, sarà al prossimo tentativo!

Massimo Citi ha detto...

@SX: nessun problema. Ti ringrazio comunque del mezzo caffè virtuale. E grazie anche dei complimenti, spero che poi il romanzo si riveli all'altezza delle aspettative generali. E sono molto serio nel dirlo.