18.2.13

Qualcosa bolle in pentola...


«Qualcosa bolle in pentola» è il titolo del post pubblicato proprio oggi sul blog ALIA Evolution, raggiungibile con un clic proprio da qui, sulla colonna sx del blog. 
Probabilmente nulla più di un sogno fuori tempo massimo, ma mi sembra tuttora intollerabile che il progetto ALIA sia scomparso, lasciando dietro di sé soltanto qualche rimpianto e un po' di ricordi. 
La mia vuole essere soltanto una provocazione, un "sogno in una notte di mezzo inverno" al quale nessuno dovrà sentirsi in qualche modo provocato. Siamo grandi, adesso, abbiamo mille e mille altro cose da fare, tutte preferibili a perdere un po' di tempo in un progetto che probabilmente ha già dato quello che poteva dare. Ma prima di dichiararlo definitivamente chiuso forse è bene pensarci ancora un pochino. Cosa ne dite? 

 


4 commenti:

Nick Parisi. ha detto...

Te l' ho detto se tu vuoi quel racconto è tuo. :)

Maxciti ha detto...

@Nick: ti ringrazio di cuore, davvero. Per il momento siamo ancora in fase di sondaggio. Sondaggio che viene prima di rodaggio, che viene prima di... Beh, hai capito. Tanto per dire non so ancora che cosa ne pensa Davide e, per la verità, nemmeno io ho un racconto adatto: dovrei scriverlo apposta. Soltanto credo che se non cominciamo a pensarci seriamente non nascerà proprio nulla. Nulla di nulla. Se ne hai voglia segui da vicino il blog di ALIA, le nuove appariranno lì.

Salomon Xeno ha detto...

Hai fatto bene a segnalare! Io i miei 2/3 di ALIA 5 li ho letti (manca solo il volume con i racconti inglesi, abbi pazienza...) e li trovo senza dubbio meritevoli di un seguito. Anche se, da come l'avevi presentato, il progetto ALIA Opera mi sembrava piuttosto ambizioso. Seguirò dall'altra parte.

Maxciti ha detto...

@SX: grazie per la lettura, innanzitutto. Poi per quanto riguarda il progetto ALIA Opera effettivamente si trattava di un progetto piuttosto ambizioso, ma se tieni conto che io stesso scrivo ti farai un'idea: mai chiedere a un autore idee per la realizzazione di un libro. Comunque il progetto è ancora in piedi, le sue forme e ipotesi sono tuttora aperte.