20.2.15

ALIA Evo 2.0

Qui, con l'aria di persone serie, al Salone del Libro 2012

Sul sito dedicato ad ALIA e ad altre follie più o meno fantastiche, ALIA Evolution, è uscito un articolo di una certa importanza. A distanza di alcuni mesi dall'uscita di ALIA Evo (uscita a giugno 2014) ricominciamo a battere il tamburo per costruire il nuovo ALIA, ALIA Evo 2.0. 
Siamo a fine febbraio - più o meno - e contiamo di avere i brani da pubblicare per la fine dell'anno. 
O almeno ci speriamo.
Un'ALIA di autori italiani e di autori stranieri, aiutati dalla collaborazione dei tre moschettieri: Massimo Soumaré, Federico Madaro e Davide Mana. Il che non significa che non siamo disponibili ad arruolare altri coraggiosi traduttori per le aree finora non toccate da ALIA, l'area ispano-americana, l'area nordica e germanica, l'area slava. 
«Coraggiosi», in questo caso, significa che siano disponibili a lavorare nel nome di un pagamento virtuale, forse pallidamente possibile se il nuovo ALIA vende qualche centinaio di copie, altrimenti niente...


D'altro canto tutto il lavoro di ALIA avviene a titolo gratuito, dai curatori, ai traduttori, agli autori ai disegnatori (se ne troviamo). È una sciagurata tradizione e una follia nella quale siamo riusciti a coinvolgere non solo gli autori italiani ma anche autori statunitensi, canadesi, inglesi, giapponesi, cinesi, di Singapore ecc. Una follia che soltanto una grande passione può sorreggere.
Noi crediamo sia possibile farne un'altra. 
Un'ALIA Evo 2.0 in formato e-book disponibile sia sul sito di LN-LibriNuovi in formato .epub che in quello di Amazon.it in formato .mobi.
Tutto lo spiegone, in ogni caso, l'abbiamo fatto su ALIA Evolution. Correte a leggere! 

Questa è la nostra gatta, Isidora. Abbiamo messo qui questa foto perché ci piace e nulla più...

5 commenti:

Salomon Xeno ha detto...

Mi ricordo quello stand! Acquistai un libro sul rapporto fra intellettuali e potere nel mondo antico. (:O)

Ho già letto l'approfondimento di là e spargerò la voce.

Massimo Citi ha detto...

@SX: grazie per la pubblicità.
Eravamo nello stand di Carocci, all'epoca. Una fatica immane ma degna.

Nick Parisi. ha detto...

@ Tienimi sempre informato, sai che ti farò volentieri pubblicità. ;)

Massimo Citi ha detto...

@Nick: proprio su questo contavo, sei il solito tesoro :)

Paolo ha detto...

Ho ancora il collare del Salone che nella foto è portato da Silvia :-)