28.8.11

Finalmente...


Gia.
Qui potete scaricare l'ormai famoso o famigerato Coralinda, favola nera e fantascientifica per adulti e bimbi disobbedienti.
Dovrei essere soddisfatto del risultato ottenuto ma lo sono soltanto a metà. Il problema, infatti, è che non sono riuscito a pubblicare un vero e-book ma un semplice .pdf. 
Non è che non riuscirò mai a pubblicare a un e-book, ma le difficoltà di creazione del file scaricabile e pubblicabile su Lulu si sono rivelate eccessive. Per il mio q.i., probabilmente, ma soprattutto per il mio tempo. 
Non è che non disponga dell'e-book di Coralinda, a ogni buon conto, prodotto con il programma Calibre – come caldeggiato anche da Lulu – ma non riesco, nonostante una giornata e mezzo di tentativi, a farlo digerire a Lulu medesima. Quindi, avendo promesso di pubblicare Coralinda entro la settimana, mi accontento di pubblicarlo in forma di .pdf., leggibile con Adobe Digital Editions (o anche semplicemente visualizzabile con Adobe Reader) sul vostro pc o sul vostro e-reader. Mi rendo conto che un e-book è molto meglio eccetera eccetera, ma purtroppo mi manca letteralmente il tempo (e la preparazione) per imparare a usare programmi come Sigil che a quanto dicono nei vari forum preparano e-book da togliere il fiato. Poi, magari, nel frattempo si farà vivo qualche benintenzionato che mi aiuterà a risolvere il problema. Il mio collega in libreria, per esempio, tuttora in vacanza, potrebbe essere un buon socio per arrivare a varare un e-book decente. In ogni caso, ripeto, non ho intenzione di arrendermi, abbiate fede. 
Aggiungo che comunque mano a mano sposterò tutti i file .pdf che giacciono raggiungibili (ma solo ogni tanto) dalla mia homepage sotto l'etichetta «Quante storie» su Lulu, sperando di renderli meglio recuperabili per gli amici. 
Ripeto, per chi se lo fosse perso, che Coralinda è 


Buona lettura a tutti!



4 commenti:

Piotr Rezierovic Silverbrahms ha detto...

Download fatto.
Ecco.
(uhm... non vedo i numeri di pagina... lo hai fatto apposta, eh?)

maxciti ha detto...

Davvero?
Beato Dio, non mi sono accorto che nel corso della metamorfosi da file .rtf a .pdf fosse scomparsa la numerazione delle pagine... bella figura. Giuro che lo rimetto a posto al prossimo passaggio. E comunque no, non l'ho fatto apposta. In ogni caso puoi trovare una numerazione aggiunta da acrobat sia nella lettura con acrobat digital editions che con acrobat digest. Buona lettura!
Non c'entra ma qui sono certo che prima o poi mi leggerai. Mi sono arrivate due tue offerte di amicizia su linkedin. Il problema maggiore è che su lnkdn ho soltanto l'indirizzo massimo.citi@fastwebnet.it. Se hai voglia puoi mandarmi il tuo messaggio su quest'ultimo indirizzo e-mail.

gelostellato ha detto...

premesso che a me lulu non piace per niente, ma sarò io che non mi ci trovo
diciamo che con sto avvento dell'ebook mi sono un po' anche rotto della forma, e poi ci si dimentica della sostanza
a me poco importa che sia pdf o pub o con o senza numeri di pagina i segnalibri e le funzioni fighi che si fanno coi reader e bla bla bla
Insomma
non è mica un quadro, che se i colori son diversi non va bene.
:)
comunque scaricato.
Leggerò!

maxciti ha detto...

Ho scelto Lulu non per feticismo del libro elettronico - tanto più visto il mio mestiere - ma semplicemente perché mi è parso il sistema più rapido e ragionevole per pubblicare. Sentita anche mia figlia che è il «titolare» implicito del libro :)
Spero davvero che ti piaccia, comunque. E buona lettura!